Operas
Arias

Vincenzo Bellini

Opera vocal scores:

Adelson e Salvini

Bonifacio. Bonifacio Beccheria qui presenteBonifacio. Taci, attendi, e allor vedraiNelly. Dopo l'oscuro nemboStruley. Ehi! Geronio!Struley. Io provo un palpito per tal dimora

Beatrice di Tenda

Bianca e Fernando

Bianca. Deh! Non ferir… Alla gioia ed al piacerBianca. La mia scelta a voi sia grata… Contenta appien quest'almaCarlo. Da gelido sudoreFernando. A tanto duol…Ascolta, o padreFernando. All'udir del padre afflitto… Odo il tuo piantoFilippo. Ah no, si licia sorte… O contentoFilippo. Allor che notte avanza… Bramato momento

I Capuleti e i Montecchi

Giulietta. Eccomi in lieta vesta…Oh quante volte ti chiedoGiulietta. Morte io non temoRomeo. Se Romeo l'uccise un figlioRomeo. Tu sola… Deh! Tu, deh! Tu, bell'animaTebaldo. È serbato, a questo acciaro

I puritani

Elvira Walton. Qui la voce… Vien, dilettoElvira Walton. Son vergin vezzosaLord Arturo Talbot. A te, o cara, amor taloraLord Arturo Talbot. Credeasi, miseraLord Arturo Talbot. Son salvo...La mia canzon d'amore…Ad altro latoLord Arturo Talbot. Sprezzo, audace, il tuo furoreLord Arturo Talbot. Vieni, vieni fra questa bracciaSir Giorgio Walton. Cinta di fioriSir Riccardo Forth. Ah!, per sempre...Bel sogno beatoSir Riccardo Forth. Ferma! Invan, invan rapir pretendi

Il pirata

Ernesto. Si, vincemmo, e il pregio io sentoGualtiero. Nel furor delle tempesteGualtiero. Per te di vane lagrimeGualtiero. Tu vedrai la sventurataImogene. Col sorriso d'innocenzaImogene. Lo sognai ferito, esangueImogene. Sventurata, anch'io deliro

La sonnambula

Amina. Ah! non credea mirartiAmina. Ah! Non giunge uman pensieroAmina. Care compagne… Come per me serenaAmina. Sovra il sen la man mi posaCount Rodolfo. Tu non sai conquei begli occhiCount Rodolfo. Vi ravviso, o luoghi ameniElvino. Ah! perchè non posso odiartiElvino. Prendi: I'anel ti donoLisa. De' lieti auguri a voiLisa. Tutto è gioia, tutto è festa

La straniera

Alaide. Or sei pago, o ciel tremendoAlaide. Sono all'ara…barriera tremenda…Ciel pietoso, in sì crudo momentoAlaide. Sventurato il cor che fidaIsoletta. Ah! Se non m'ami piuValdeburgo. Si li sciogliete, o giudici

Norma

Norma. Casta Diva, che inargenti… Ah! Bello a me ritornaNorma. Qual cor tradisti, qual cor perdesti… Deh! Non volerli vittimePollione. Meco all'altar di Venere… Me protegge, me difende