Arias
Duos...
Operas
Cantatas
Composers

Countertenor: arias from operas

Soprano
Mezzo
Tenor
Baritone
Bass
Countertenor
Contralto
by alphabet
Parto, ma tu ben mio. Sextus. La clemenza di Tito. MozartDeh per questo istante solo. Sextus. La clemenza di Tito. MozartStà nell'Ircana pietrosa tana. Ruggiero. Alcina. HandelCielo! Se tu il consenti. Orlando. Orlando. HandelSe mai più saro geloso. Poro. Poro. HandelMio bel tesoro. Ruggiero. Alcina. HandelDi te mi rido. Ruggiero. Alcina. HandelMe voici dans son boudoir. Frédéric. Mignon. ThomasLa bocca vaga. Ruggiero. Alcina. HandelVedrai con tuo periglio. Poro. Poro. HandelVaghe pupille, nò, non piangete, nò. Orlando. Orlando. HandelStimulato dalla gloria. Orlando. Orlando. HandelPer far, mia diletta, per te la vendetta. Orlando. Orlando. HandelImagini funeste. Orlando. Orlando. HandelA languir ed a penar. Admeto. Admeto. HandelAh, si, morrò, e allor potrò. Admeto. Admeto. HandelChiudetevi, miei lumi. Admeto. Admeto. HandelLa tigre arde di sdegno. Admeto. Admeto. HandelSparite, oh pensieri, se solo volete. Admeto. Admeto. HandelUn lampo è la speranza, fà lume. Admeto. Admeto. HandelBella, non t'adirar!. Orindo. Admeto. HandelMostratevi serene. Orindo. Admeto. HandelArmati, oh core, di cieco sdegno!. Trasimede. Admeto. HandelChi è nato alle sventure. Trasimede. Admeto. HandelDa te più tosto partir vogl'io. Trasimede. Admeto. HandelSe l'arco avessi e i strali. Trasimede. Admeto. HandelSpererò, poichè mel dice. Narciso. Agrippina. HandelVolo pronto, e lieto il core. Narciso. Agrippina. HandelCoronato il crin d'alloro. Ottone. Agrippina. HandelLusinghiera mia speranza. Ottone. Agrippina. HandelPur ch'io ti stringa al sen. Ottone. Agrippina. HandelTacerò, pur chè fedele. Ottone. Agrippina. HandelTi vo' giusta e non pietosa. Ottone. Agrippina. HandelVaghe fonti, che mormorando. Ottone. Agrippina. HandelVoi che udite il mio lamento. Ottone. Agrippina. HandelCol celarvi. Ruggiero. Alcina. HandelMi lusinga il dolce affeto. Ruggiero. Alcina. HandelQual portento. Ruggiero. Alcina. HandelVerdi prati e selve amene. Ruggiero. Alcina. HandelDa un breve riposo di stato amoroso. Alessandro. Alessandro. HandelFrà le guerre e le vittorie. Alessandro. Alessandro. HandelFrà le stragi e frà le morti. Alessandro. Alessandro. HandelIl cor mio, ch'è già per te. Alessandro. Alessandro. HandelMen fedele, e men costante. Alessandro. Alessandro. HandelProve sono di grandezza. Alessandro. Alessandro. HandelPupille amate, voi m'insegnate. Alessandro. Alessandro. HandelRisolvo abbandonar la bella che mi sprezza. Alessandro. Alessandro. HandelVano amore, lusinga, diletto. Alessandro. Alessandro. HandelSarò qual vento, che nell' incendio spira. Cleone. Alessandro. HandelSempre fido e disprezzato. Tassile. Alessandro. HandelVibra, cortese Amor, un' altro strale. Tassile. Alessandro. HandelNon sà temere questo mio petto. Amadigi. Amadigi di Gaula. HandelNotte amica dei riposi. Amadigi. Amadigi di Gaula. HandelO rendetemi il mio bene. Amadigi. Amadigi di Gaula. HandelSento la gioja, ch'in sen mi brilla. Amadigi. Amadigi di Gaula. HandelSussurrate, onde vezzosa. Amadigi. Amadigi di Gaula. HandelT'amai, quant' il mio cor già seppe amarti. Amadigi. Amadigi di Gaula. HandelVado, corro al mio tesoro. Amadigi. Amadigi di Gaula. HandelÈ si dolce il mio contento. Amadigi. Amadigi di Gaula. HandelAgitato il cor mi sento. Dardano. Amadigi di Gaula. HandelPena tiranna io sento al core. Dardano. Amadigi di Gaula. HandelPugnerò contro del fato. Dardano. Amadigi di Gaula. HandelTu mia speranza, tu mia conforto. Dardano. Amadigi di Gaula. HandelCieca notte, infidi sguardi, spoglie infauste. Ariodante. Ariodante. HandelCon l'ali di costanza alza il suo volo. Ariodante. Ariodante. HandelDopo notte, atra e funesta, splende in Ciel. Ariodante. Ariodante. HandelNumi! lasciarmi vivere per darmi mille morti. Ariodante. Ariodante. HandelQuì d'amor nel suo linguaggio. Ariodante. Ariodante. HandelScherza infida, in grembo al drudo. Ariodante. Ariodante. HandelSe tanto piace al cor il volto tuo, Signor. Ariodante. Ariodante. HandelTu preparati a morire, se mentire. Ariodante. Ariodante. HandelCoperta la frode di lana servile. Polinesso. Ariodante. HandelDover, giustizia, amor m'accendono nel cor. Polinesso. Ariodante. HandelSe l'inganno sortisce felice, io detesto. Polinesso. Ariodante. HandelSpero per voi, sì, begli occhi, in questo dì. Polinesso. Ariodante. HandelAmore contro amor combatte nel mio cor. Arsace. Berenice. HandelSenza nudrice alcuna, qual pargoletto in cuna. Arsace. Berenice. HandelLe vincende della sorte hanno sempre un novo aspetto. Demetrio. Berenice. HandelNò, soffrir non può il mio amore. Demetrio. Berenice. HandelPer si bella cagion m'è dolce la prigion. Demetrio. Berenice. HandelSe non ho l'idol mio, scettro. Demetrio. Berenice. HandelSì, tra i ceppi, e le ritorte. Demetrio. Berenice. HandelSù, Megera, Tisifone, Aletto!. Demetrio. Berenice. HandelCome all' urto aggressor d'un torrente. Ulisse. Deidamia. HandelGrecia tu offendi, Troja difendi. Ulisse. Deidamia. HandelNò, quella beltà non amo, che l'amor mio sprezzò. Ulisse. Deidamia. HandelOr pensate, amanti cori, che le gioje più soavi. Ulisse. Deidamia. HandelPerdere il bene amato che il fato e amor ti diè. Ulisse. Deidamia. HandelUn guardo solo, pupille amate, conforto al duolo. Ulisse. Deidamia. HandelEcco alle mie catene, ecco a morir m'invio. Ezio. Ezio. HandelGuarda pria se in questa fronte. Ezio. Ezio. HandelPensa a serbarmi, oh cara. Ezio. Ezio. HandelRecagli quell' acciaro. Ezio. Ezio. HandelSe fedele mi brama il regnante. Ezio. Ezio. HandelSe la mia vita dono è d'Augusto. Ezio. Ezio. HandelPer tutto il timore perigli m'addita. Valentiniano. Ezio. HandelSe tu la reggi al volo. Valentiniano. Ezio. HandelSò chi t'accese: basta per ora. Valentiniano. Ezio. HandelVi fida lo sposo, vi fida il regnante. Valentiniano. Ezio. HandelBramo te sola, non penso all' impero. Floridante. Floridante. HandelMia bella, godo che son per te. Floridante. Floridante. HandelQuesti ceppi, e quest' orrore. Floridante. Floridante. HandelSe dolce m'era già viver, cor mio. Floridante. Floridante. HandelSventurato, godi, oh core. Floridante. Floridante. HandelTacerò; mà non potrai. Floridante. Floridante. HandelBella, non mi negar, ch'io sol ti. Idelberto. Lotario. HandelPer salvarti, idolo mio, so ben io. Idelberto. Lotario. HandelS'è delitto trar da' lacci un innocente. Idelberto. Lotario. HandelNon disperi peregrino, se nel dubbio. Lotario. Lotario. HandelQuanto più forte è il valor. Lotario. Lotario. HandelRammentati, cor mio, ciò che prometti. Lotario. Lotario. HandelTiranna, mà bella, m'uccide e m'alletta. Lotario. Lotario. HandelVedrò più liete e belle, oh vago. Lotario. Lotario. HandelSe il cor mai ti dirà, ch'io mi scordi di te. Medoro. Orlando. HandelVerdi allori, sempre unito. Medoro. Orlando. HandelVorrei poterti amar il cor ti vorrei dar. Medoro. Orlando. HandelFammi combattere mostri e tifei. Orlando. Orlando. HandelGià l'ebro mio ciglio, quel dolce liquore. Orlando. Orlando. HandelGià lo stringo, già l'abbraccio con la forza. Orlando. Orlando. HandelNon fù già men forte Alcide. Orlando. Orlando. HandelBel labbro, formato per farmi beato. Adelberto. Ottone. HandelCara, tu nel mio petto. Adelberto. Ottone. HandelD'inalzar i flutti al ciel fia che cessi. Adelberto. Ottone. HandelLasci, che nel suo viso, pria che da lei diviso. Adelberto. Ottone. HandelTu puoi straziarmi, puoi tormentarmi. Adelberto. Ottone. HandelCervo altier, poiche prostrò. Ottone. Ottone. HandelDeh! non dir, che molle amante. Ottone. Ottone. HandelDell' onda a i fieri moti sottratto in porto. Ottone. Ottone. HandelDopo l'orrore d'un Ciel turbato più vago. Ottone. Ottone. HandelDove sei? dolce mia vita! senza te dovrò. Ottone. Ottone. HandelIo sperai trovar riposo. Ottone. Ottone. HandelNon a tempre per colpi si fieri. Ottone. Ottone. HandelRitorna, o dolce amore, conforta questo sen. Ottone. Ottone. HandelTanti affanni ho nel core, ch'il dolore. Ottone. Ottone. HandelUn disprezzato affetto, un misero sospetto. Ottone. Ottone. HandelMio ben, ricordati, se avvien ch'io mora. Gandarte. Poro. HandelÈ prezzo leggiero d'un suddito il sangue. Gandarte. Poro. HandelDov'è? s'affretti per me la morte. Poro. Poro. HandelMira virtù, che troppo và di se stessa altera. Poro. Poro. HandelPer l'Africaine arene leon se vien cacciato. Poro. Poro. HandelRisveglia lo sdegno, rammenta l'offesa. Poro. Poro. HandelSe possono tanto due luci vezzose. Poro. Poro. HandelSenza procelle ancora si perde quel nocchiero. Poro. Poro. HandelTiranna, la sorte a l'alma mia forte. Poro. Poro. HandelCol valor, colla virtù or si vada. Eustazio. Rinaldo. HandelDi Sion nell' alta sede. Eustazio. Rinaldo. HandelScorta rea di cieco Amore. Eustazio. Rinaldo. HandelSiam prossimi al porto. Eustazio. Rinaldo. HandelSulla ruota di fortuna và girando. Eustazio. Rinaldo. HandelMio cor, che mi sai dir?. Goffredo. Rinaldo. HandelNò, che quest'alma scontenti non dà. Goffredo. Rinaldo. HandelSolo dal brando. Goffredo. Rinaldo. HandelSorge nel petto certo diletto. Goffredo. Rinaldo. HandelSovra balze scoscesi e pungenti. Goffredo. Rinaldo. HandelAndate, oh forti frà straggi. Mago. Rinaldo. HandelAbbruggio, avampo e fremo. Rinaldo. Rinaldo. HandelCara sposa, amante cara, dove sei?. Rinaldo. Rinaldo. HandelCor ingrato ti remembri. Rinaldo. Rinaldo. HandelIl Tricerbero humiliatò. Rinaldo. Rinaldo. HandelOgni indugio d'un amante. Rinaldo. Rinaldo. HandelOr la tromba in suon festante. Rinaldo. Rinaldo. HandelVenti, turbini, prestate le vostre ali. Rinaldo. Rinaldo. HandelÈ un incendio frà due venti. Rinaldo. Rinaldo. HandelCol valor, colla virtù or si vada. Eustazio. Rinaldo. HandelDi Sion nell' alta sede. Eustazio. Rinaldo. HandelScorta rea di cieco Amore. Eustazio. Rinaldo. HandelSiam prossimi al porto. Eustazio. Rinaldo. HandelSulla ruota di fortuna và girando. Eustazio. Rinaldo. HandelMio cor, che mi sai dir?. Goffredo. Rinaldo. HandelNò, che quest'alma scontenti non dà. Goffredo. Rinaldo. HandelSolo dal brando. Goffredo. Rinaldo. HandelSorge nel petto certo diletto. Goffredo. Rinaldo. HandelSovra balze scoscesi e pungenti. Goffredo. Rinaldo. HandelAndate, oh forti frà straggi. Mago. Rinaldo. HandelAbbruggio, avampo e fremo. Rinaldo. Rinaldo. HandelCara sposa, amante cara, dove sei?. Rinaldo. Rinaldo. HandelCor ingrato ti remembri. Rinaldo. Rinaldo. HandelIl Tricerbero humiliatò. Rinaldo. Rinaldo. HandelOgni indugio d'un amante. Rinaldo. Rinaldo. HandelOr la tromba in suon festante. Rinaldo. Rinaldo. HandelVenti, turbini, prestate le vostre ali. Rinaldo. Rinaldo. HandelÈ un incendio frà due venti. Rinaldo. Rinaldo. HandelSincero affetto dolci preghiere. Melo. Sosarme. HandelSì, minaccia, e vinta. Melo. Sosarme. HandelSò che Ciel ben spesso gode. Melo. Sosarme. HandelAlle sfere della gloria, alza i vanni. Sosarme. Sosarme. HandelIl mio valore ch'albergo in petto. Sosarme. Sosarme. HandelIn mille dolci modi al sen ti stringerò. Sosarme. Sosarme. HandelM'opporrò da generoso all' indegna. Sosarme. Sosarme. HandelAh! cruda gelosia!. Arcane. Teseo. HandelBenchè tuoni e l'etra avvampi. Arcane. Teseo. HandelLe luci del mio bene sono per me due stelle. Arcane. Teseo. HandelPiù non cerca libertà. Arcane. Teseo. HandelNon è da Rè quel cor. Egeo. Teseo. HandelRicordati, oh bella, che tu sol sei. Egeo. Teseo. HandelSerenatevi, oh luci belle!. Egeo. Teseo. HandelVoglio stragi, e voglio morte. Egeo. Teseo. Handel
EnglishРусскийDeutschFrançaisPortuguêsEspañolPolskiItalianoNederlands