Arias
Duos...
Operas
Cantatas
Composers

Aria: Teneste la promessa

Composer: Verdi Giuseppe

Opera: La traviata

Role: Violetta Valery (Soprano)

Download free scores: "Teneste la promessa" PDF
Violetta dorme sul letto. Annina, seduta presso il caminetto, è pure addormentata

VIOLETTA
destandosi
Annina?

ANNINA
svegliandosi confusa
Comandate?

VIOLETTA
Dormivi, poveretta?

ANNINA
Sì, perdonate.

VIOLETTA
Dammi d'acqua un sorso.
Annina eseguisce
Osserva, è pieno il giorno?

ANNINA
Son sett'ore.

VIOLETTA
Dà accesso a un po' di luce

ANNINA
Apre le imposte e guarda nella via
Il signor di Grenvil!

VIOLETTA
Oh, il vero amico!
Alzar mi vo' m'aita.

Si rialza e ricade; poi, sostenuta da Annina, va lentamente verso il canapé, ed il Dottore entra in tempo per assisterla ad adagiarsi. Annina vi aggiunge dei cuscini

VIOLETTA
Quanta bontà pensaste a me per tempo!

DOTTORE
Le tocca il polso
Or, come vi sentite?

VIOLETTA
Soffre il mio corpo, ma tranquilla ho l'alma.
Mi confortò iersera un pio ministro.
Religione è sollievo a' sofferenti.

DOTTORE
E questa notte?

VIOLETTA
Ebbi tranquillo il sonno.

DOTTORE
Coraggio adunque la convalescenza
Non è lontana

VIOLETTA
Oh, la bugia pietosa
A' medici è concessa

DOTTORE
stringendole la mano
Addio a più tardi.

VIOLETTA
Non mi scordate.

ANNINA
piano al Dottore accompagnandolo
Come va, signore?

DOTTORE
piano a parte
La tisi non le accorda che poche ore.

Esce

ANNINA
Or fate cor.

VIOLETTA
Giorno di festa è questo?

ANNINA
Tutta Parigi impazza è carnevale

VIOLETTA
Ah, nel comun tripudio, sallo il cielo
Quanti infelici soffron! Quale somma
V'ha in quello stipo?
indicandolo

ANNINA
L'apre e conta
Venti luigi.

VIOLETTA
Dieci ne reca ai poveri tu stessa.

ANNINA
Poco rimanvi allora

VIOLETTA
Oh, mi sarà bastante;
Cerca poscia mie lettere.

VIOLETTA
Nulla occorrà... sollecita, se puoi

VIOLETTA
Trae dal seno una lettera
"Teneste la promessa... la disfida
Ebbe luogo! il barone fu ferito,
Però migliora Alfredo
È in stranio suolo; il vostro sacrifizio
Io stesso gli ho svelato;
Egli a voi tornerà pel suo perdono;
Io pur verrò. Curatevi... meritate
Un avvenir migliore. -
Giorgio Germont".
desolata
È tardi!
Si alza
Attendo, attendo né a me giungon mai! . . .
Si guarda allo specchio
Oh, come son mutata!
Ma il dottore a sperar pure m'esorta!
Ah, con tal morbo ogni speranza è morta.
Addio, del passato bei sogni ridenti,
Le rose del volto già son pallenti;
L'amore d'Alfredo pur esso mi manca,
Conforto, sostegno dell'anima stanca
Ah, della traviata sorridi al desio;
A lei, deh, perdona; tu accoglila, o Dio,
Or tutto finì.
Le gioie, i dolori tra poco avran fine,
La tomba ai mortali di tutto è confine!
Non lagrima o fiore avrà la mia fossa,
Non croce col nome che copra quest'ossa!
Ah, della traviata sorridi al desio;
A lei, deh, perdona; tu accoglila, o Dio.
Or tutto finì!
Ah! dagli scanni eterci. Mina. Aroldo. VerdiNon fu sogno. Giselda. I Lombardi alla prima crociata. VerdiCaro nome. Gilda. Rigoletto. VerdiMerci, jeunes amies (Mercé, dilette amiche). La Duchesse Hélène (La Duchessa Elena). Les vêpres siciliennes. VerdiAh, fors'e è lui...Sempre libera. Violetta Valery. La traviata. VerdiMorrò, ma prima in grazia. Amelia. Un ballo in maschera. VerdiSalve Maria. Giselda. I Lombardi alla prima crociata. VerdiVola talor dal carcere. Gulnara. Il corsaro. VerdiUna macchia è qui tuttora!. Lady Macbeth. Macbeth. VerdiViens à nous, Dieu tutelaire (Deh! tu calma, o Dio possente). La Duchesse Hélène (La Duchessa Elena). Les vêpres siciliennes. Verdi