Arias
Duos...
Operas
Cantatas
Composers

Duet: Speranza tu mi vai

Composer: Monteverdi Claudio

Opera: L'incoronazione di Poppea

Role: Poppea (Soprano)

Role: Arnalta (Tenor/Contralto)

Sorry, but we don't have yet separate score for this part, but you can download complete score of this opera and manually find what you are looking for.

Vocal score

"L'incoronazione di Poppea" PDF 4Mb "L'incoronazione di Poppea" PDF 5Mb "L'incoronazione di Poppea" PDF 5Mb "L'incoronazione di Poppea" PDF 7Mb "L'incoronazione di Poppea" PDF 7Mb "L'incoronazione di Poppea" PDF 8Mb "L'incoronazione di Poppea" PDF 12Mb
POPPEA
Speranza, tu mi vai
Il cor accarezzando,

RITORNELLO

POPPEA
Speranza, tu mi vai
Il genio lusingando,
E mi circondi intanto
Di regio sì, ma immaginario manto.
S' a tue promesse io credo,
Già in capo ho le corone,
E già 'l divo Nerone
Consorte bramatissimo possedo,
Ma se ricerco il vero
Regina io sono col semplice pensiero.
No, non temo, no, di noia alcuna,
Per me guerreggia Amor, e la Fortuna.

SINFONIA

ARNALTA
Ahi figlia, voglia il cielo,
Che questi abbracciamenti
Non sian un giorno i precipizi tuoi.

POPPEA
No, non temo, no, di noia alcuna.

ARNALTA
L'imperatrice Ottavia ha penetrati
Di Neron gli amori,
Ond'io pavento e temo
Ch'ogni giorno, ogni punto
Sia di tua vita il giorno, il punto estremo.

POPPEA
Per me guerreggia Amor, e la Fortuna.

ARNALTA
La pratica coi regi è perigliosa,
L'amor e l'odio non han forza in essi,
Sono gli affetti lor puri interessi.

RITORNELLO
Se Neron t'ama, è mera cortesia,
S'ei t'abbandona, non ten puoi dolere.
Per minor mal ti converrà tacere.

POPPEA
No, non temo, no, di noia alcuna.

ARNALTA
Il grande spira onor con la presenza,
Lascia, mentre la casa empie di vento,
Riputazione e fumo in pagamento.

RITORNELLO
Perdi l'onor con dir:
Neron mi gode.
Son inutili i vizi ambiziosi !
Mi piaccion più i peccati fruttuosi.

RITORNELLO
Con lui tu non puoi mai trattar del pari,
E se le nozze hai per oggetto e fine,
Mendicando tu vai le tue ruine.

POPPEA
No, non temo, no, di noia alcuna.

ARNALTA
Mira, mira Poppea,
Dove il prato è più ameno e dilettoso,
Stassi il serpente ascoso.
Dei casi le vicende son funeste;
La calma è profezia delle tempeste.

POPPEA
No, non temo, no, di noia alcuna,
Per me guerreggia Amor, e la Fortuna.

ARNALTA
Ben sei pazza, se credi
Che ti possano far contenta e salva
Un garzon cieco ed una donna calva.
Ben sei pazza se credi...