Operas
Arias

Don Carlos

Giuseppe Verdi

Arias (sheet music for voice and piano):

Don Carlos (Tenor)

J'ai la perdue!Je l'ai vue, et dans son sourire

Elisabeth of Valois (Soprano)

De quels transports poignants et douxOh ma chère compagneToi qui sus le néant

Philip II (Bass)

Elle ne m'aime pas

Princess Eboli (Mezzo)

Au palais des féesO don fatale

Rodrigo (Baritone)

C'est mon jour suprème... Ah, je meurs, l'âme joyeuseL'Infant Carlos, notre espérance

Vocal score

"Don Carlos" PDF 10Mb "Don Carlos" PDF 10Mb "Don Carlos" PDF 12Mb "Don Carlos" PDF 16Mb "Don Carlos" PDF 26Mb

1867 version, 5 acts. 15. Scène et air : "Elle ne m'aime pas" (Act IV)
Overture
Carlo il sommo imperatore
Al chiostro di San Giusto
E lui desso l'infante
Questo arcano dal Re
Ascolta! le porte dell asil
Dio che nell'alma infondere
Io l'ho perduta
Io la vidi ai suo sorriso
Sotto ai folti immesi abeti
Canzone del velo
Nel giardin del bello saracin
La Regina!
Che mai si fa nel suol francese
Carlo che sol il nostro amore
Io vengo a domandar grazia alla Regina
Perduto ben mio sol tesor
Oh! Carlo oh Carlo
Il Re! Perché sola e la Regina
Non pianger mia compagna
Restate! presso alla mia persona
O Signor di Fiandra arrivo
Quest e la pace che voi
Oso lo sguardo tuo penetrar
Intermezzo 3
A mezzanotte ai giardin
Sei tu sei tu bell adorata
Ve ignoto forse ignoto ancora
Pieta! che disse mai?
Al mio furor sfuggite
Ed io che tremava suo aspetto
Trema per te falso figluolo
Carlo se mai su te fogli
Spuntato ecco il di d'esultanza
Sciusa or sia la porta
Nel posar sul mio capo
Ne l'ora estrema ancora
Sire egli e tempo chio viva
Ciel tu Rodrigo
Dormiro sol nel manto mio regal
Il grande inquisitor!
Nell hispano suol mai
Giustizia giustizia Sire!
Ardita troppo voi favellate
Ah! si maledetto sospetto fatale
Pieta perdon per la rea che si pente
Ah! piu non vedro
O don fatale o don crudel
O mia Regina io t'immolai
Son io mio Carlo
Per me giunto e il di supremo
Che parli tu di morte?
O Carlo ascolta
Io morro ma lieto in core
Mio Carlo a te la spada
Ella giammai m'amò
Tu che le vanita
Francia nobile suol
E dessa! un detto un sol
Un detto un sol
Ma lassu ci vedremo
Si per sempre! io voglio
Il duole della terra
Di quale amor di quale quanto
De quels transports poignant et doux
L'inverno e lungo
Qui di freddo e fame si muore
Amici ritorniamo al lavoro
Sentite la? La tromba chiama
Amici che mi chiedete
O signora che Dio vi doni
Fontainebleau! Foresta immensa
Il suon del corno alfin nel bosco
Al mio pie perché
Inni di festa klieti echeggiate