Arias
Duos...
Operas
Cantatas
Composers

Quartet: Ninia ferisci

Composer: Rossini Gioachino

Opera: Semiramide

Role: Oroe (Bass)

Role: Assur (Baritone/Bass)

Role: Arsace (Mezzo)

Role: Semiramide (Mezzo)

Sorry, but we don't have yet separate score for this part, but you can download complete score of this opera and manually find what you are looking for.

Vocal score

"Semiramide" PDF 12Mb "Semiramide" PDF 12Mb "Semiramide" PDF 20Mb "Semiramide" PDF 24Mb "Semiramide" PDF 29Mb "Semiramide" PDF 31Mb "Semiramide" PDF 31Mb

Full scores

"Semiramide" PDF 3Mb "Semiramide" PDF 7Mb "Semiramide" PDF 11Mb "Semiramide" PDF 55Mb

OROE
(dietro la tomba con suono solenne)
Ninia, ferisci!

ASSUR
(colpito)
Ninia...

NINIA
(riconosce la voce)
Assur!...

SEMIRAMIDE
(del pari)
Il figlio!...

ASSUR
(come sopra)
Arsace!
Ov'è?
(Cercandosi fra l'oscurità ).

NINIA
Pera -

SEMIRAMIDE
Si salvi. -

NINIA
Padre mio,
Ecco la tua vendetta -
(Mentre tenta ferire Assur, che lo cerca
in altra parte, Semiramide se gli presenta,
ed egli la ferisce credendola Assur).

Iniquo... Mori. -

SEMIRAMIDE
(cadendo dietro la tomba di Nino)
Oh Dio!...

OROE
(comparendo)
Magi... Guardie...
(Compariscono in gruppi i Magi con
fiaccole e le guardie).

(Segnando Assur che rimane sorpreso)
Di Nino
L'uccisore arrestate.
Ninia in Arsace, e il vostro Re mirate.
(Tutti si prostrano avanti Ninia).

ASSUR
(disarmato) Egli Ninia! - Oh destino!

NINIA
(veggendosi avanti Assur)
Tu vivi? - ma chi dunque io là  svenai?
E questo sangue!

CORO
Il Cielo è pago omai:
Compiuta è la vendetta. -
Vieni. - Colui sia tratto alla sua sorte.

ASSUR
Più orrendo a me di morte
È di vederti mio Re.
(Nel partire fra le guardie, s'avvede di
Semiramide estinta dietro la tomba)

Ma... Oh! gioia! - Ancora
Di me più disperato
Posso lasciarti.
(Con feroce esultanza)
Là , superbo, mira:
Contempla l'opra tua... Guarda chi spira. -

OROE
(frapponendosi).
Ah! no...

NINIA
(con ansietà  ed affanno)
Lascia.

ASSUR
(con forza e gioia)
È tua madre.
(Vien condotto dalle guardie).

NINIA
(con raccapriccio ed angoscia)
Mia madre!... ed io! - Che orror! ed io potei!...
Ma voi, barbari Dei, voi che guidaste
La destra... i colpi!
(Con impeto)
Ah! dov'è quell'acciaro?
Rendilo al mio furore:
Odiosa, funesta
È a me la vita omai...
(Cerca ferirsi: è trattenuto da Oroe, fra
le di cui braccia s'abbandona svenuto).


OROE e CORO
Ferma...

ALTRI
T'arresta.